La carica della comunicazione

Droni: evoluzione tecnologica e impiego nella produzione video

Negli ultimi anni sono saliti alla ribalta della rete e promettono di diffondersi a macchia d’olio: i droni sono una di quelle evoluzioni tecnologiche, nonché una moda, destinata a diventare una consuetudine. Complici anche alcune campagne promozionali, i droni sono ormai sulla bocca di tutti. L’istinto al volo, il gusto nerd, il salto di qualità che le riprese video e l’uso dei tablet hanno consentito sono tutti ingredienti dell’esplosione di questo nuovo fenomeno: feticcio di grandi e piccini pronti a prendere il volo.

Ma cosa sono i droni? A che servono precisamente? E sono necessarie speciali autorizzazioni per utilizzarli?

Cosa sono i Droni e cosa possiamo fare grazie a loro?

La parola “drone” non è altro che il nome comune, e forse improprio, per definire una speciale categoria di oggetti volanti: gli Aeromobili a Pilotaggio Remoto (APR). Così come suggerisce la definizione, si parla di dispositivi di varie dimensioni capaci di librarsi in cielo senza necessità di un pilota a bordo, che rimane a terra – o su un veicolo adiacente – armato di radiocomando per dirigerne i movimenti.

Dalle forme e dimensioni mediamente contenute, il dispositivo deve essere sufficientemente leggero per poter spiccare il volo. Sul mercato si trovano tre grandi famiglie di droni:

  • Struttura a eliche: si caratterizza per la presenza di una o più eliche, solitamente montate su bracci estraibili, che permettono al drone di comportarsi come un elicottero. Possono mantenere ferma la posizione a mezz’aria, compiere virate repentine, volare in direzione obliqua;

  • Struttura planare: più simili agli aeroplani che agli elicotteri, questi velivoli non sono dotati di eliche, bensì di grandi ali. Servono soprattutto per le medie distanze, perché possono sfruttare correnti e flussi d’aria;

  • Ibridi: device non solo pensati per volare, ma anche per muoversi sul terreno grazie alla presenza di due o quattro ruote motrici. Allo stesso modo, esistono droni capaci di effettuare piccoli salti, così da superare agilmente scale o altri ostacoli.

Interessante notare, inoltre, come i prodotti a uso civile prendano spesso in prestito caratteristiche dal mondo degli insetti, dal loro scheletro al funzionamento delle eliche, per essere leggeri e sfruttare al meglio i cicli dell’aria.

Loading Flying Team
Video teaser backstage bike tour

Usi e regolamentazioni per i droni

Il ricorso a velivoli radiocomandati in ambito civile è il più svariato, anche se soggetto a specifiche norme: in sempre più paesi, infatti, ne è vietato l’uso indiscriminato per non intralciare il traffico aereo o non interferire con gli strumenti di posizionamento dell’aviazione, come ad esempio i radar.
In generale, così si possono riassumere le applicazioni:

  • Sicurezza e tracciamento: i droni sono sempre più impiegati dalle forze di polizia per il monitoraggio delle attività della criminalità organizzata, soprattutto nella ricerca di piantagioni da droga, non sempre individuabili dagli elicotteri data la distanza. Dal 2011, inoltre, sono utilizzati congiuntamente da Stati Uniti e Messico per controllare i flussi di immigrazione clandestina;

  • Monitoraggio ambientale e architettonico: i velivoli radiocomandati sono estremamente utili per l’osservazione dall’alto di aree verdi non raggiungibili via terra, così come anche durante calamità naturali oppure nel controllo di strutture architettoniche colpite da terremoti o altri disastri. Proprio in questi frangenti, sono utili anche per la ricerca di dispersi, perché possono svettare tra le macerie dei palazzi senza mettere a rischio vigili del fuoco e volontari;

  • Telerilevamento: si tratta di una tecnica pensata per raccogliere dati qualitativi e quantitativi su un determinato territorio, sulla base dell’analisi della radiazione elettromagnetica emessa o riflessa. I droni sono dotati di speciali sensori, quindi inviati sui campi per raccogliere informazioni sullo stato delle colture, in città per il rilevamento della dispersione termica degli edifici, l’analisi degli inquinanti presenti in atmosfera e molto altro ancora;

  • Riprese video: sui droni vengono spesso montate videocamere per riprese aeree, sia a scopo professionale – nel cinema o nella cartografia dall’alto – ma anche ludico – da videoamatori, in progetti scolastici ecc.

Per quanto riguarda le limitazioni, di recente l’ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) ha stilato un documento per l’uso privato dei mezzi a pilotaggio remoto.

Tra le norme approvate, si annovera l’impossibilità di far volare gli apparecchi oltre i 150 metri d’altezza, purché sempre a vista del pilota, a più di 50 metri da persone e oggetti e per un’estensione massima di 500 metri. Vi è, inoltre, un registro con relative certificazioni, per quei dispositivi di grandi dimensioni – oltre i 25 chili – che potrebbero essere pericolosi per il normale traffico aereo.

Droni nella nostra produzione video

Numerose sono le tipologie di droni disponibili in commercio e particolarmente insidiose possono essere le norme e regolamentazioni per il loro utilizzo; sono svariati anche gli usi in cui impiegarli, che siano riprese documentaristiche, utilizzi nella pubblica utilità, o ancora impieghi nella comunicazione d’impresa.

È proprio questo il campo che ci riguarda più da vicino: scegliere di effettuare riprese aeree in occasione di un evento, un bike tour o un team building, vuol dire dare un forte impatto visivo e completare la produzione video classica con uno strumento dalle mille potenzialità.

È indubbio che l’impiego di uno strumento come il drone richiede un’attenzione ancora maggiore durante la fase organizzativa: è fondamentale avere nel proprio team una persona “addetta ai lavori”, e ancora di più un’agenda ben definita, affinché si possano sfruttare tutti i vantaggi che uno strumento come il drone mette a disposizione, senza trascurare gli aspetti normativi e legali.

L’utilizzo di questo importante strumento è diventato per noi di Loading un vero punto di forza.
Durante eventi di vario tipo abbiamo potuto sfruttarne i vantaggi, corredando la comunicazione di riprese aeree mozzafiato e all’avanguardia: è il caso degli eventi targati Herbalife Nutrition Italia come il Summit, tenutosi al Palazzetto dello Sport di Roma, in cui abbiamo potuto mostrare dall’alto le meraviglie di una città come Roma, oltre a mostrare la location esclusiva da un’altra prospettiva, o come nel caso del Southern Adventure Tour, in cui grazie all’utilizzo del drone abbiamo seguito passo passo i ciclisti che hanno partecipato all’evento itinerante: con spettacolari riprese aeree dei paesaggi dell’Italia meridionale, abbiamo corredato la nostra comunicazione di suggestione e valore aggiunto.

O ancora, abbiamo utilizzato il drone nell’evento europeo di Neolife, presso il Palacongressi di Rimini: realizzare riprese aeree dell’incredibile struttura galleggiante Boa Bay, nella cornice estiva della riviera romagnola, ha aggiunto importanza alla comunicazione di un evento già ricco di spessore e intrattenimento. In conclusione, i droni sono strumenti versatili che richiedono molte attenzioni sul piano operativo e normativo, e necessitano di una persona addetta al loro utilizzo esclusivo, dotata delle giuste competenze e autorizzazioni.

È infine indubbio che attribuiscano numerosi vantaggi e originalità in molti campi d’azione, specialmente nella comunicazione visiva e d’impresa.

Andrea D’Oria

Pilota e istruttore drone certificato

Articoli Correlati

Video Business Card by Loading

Video Business Card: il biglietto da visita 2.0

Hai presente quell’elegante cartoncino stampato che si scambia tra nuovi conoscenti e che in pochi centimetri deve presentarci al meglio, spingendo chi non ci conosce a contattarci? Sì, stiamo parlando del classico biglietto da visita. Probabilmente usato in forma cartacea, con poche differenze, da qualche secolo con pochissime variazioni. Bene, allora ti diamo una gran […]

SEGUICI SUI SOCIAL

Resta aggiornato sulle ultime novità di Loading

   

Loading srls © 2021 - Partita Iva 14127161009

SEGUICI SUI SOCIAL

Resta aggiornato sulle ultime novità di Loading