La carica della comunicazione

Action cam, Loading ha scelto la sua tra le due migliori. E voi che ne pensate?

Spesso sul web o sui social network ci imbattiamo in video sportivi mozzafiato, realizzati in situazioni al limite, ad esempio durante una scalata in alta quota, durante il surf tra onde gigantesche o a più di 200 km/h di velocità in sella a una moto da corsa. In tutti questi casi la ripresa video è possibile grazie all’avvento delle “action cam”, uno strumento nato per rendere l’utilizzo di una videocamera più semplice per tutti, anche ai meno esperti.

La prima caratteristica che contraddistingue le action cam è ovviamente la dimensione ridotta, si possono infatti mettere comodamente nello zaino o addirittura in tasca, ovviando quindi al problema di avere l’ingombro ed il peso delle normali camere e le loro relative borse protettive; ma la vera forza di queste piccole grandi camere è la versatilità: molte persone la impiegano per realizzare i video dei loro viaggi e vacanze, cimentandosi anche nel montaggio amatoriale, mentre i professionisti del settore la mettono in campo come risorsa per i propri lavori.

Noi di Loading ad esempio ne facciamo un grande uso: quando prepariamo l’attrezzatura per la nostra troupe, dotiamo sempre i nostri operatori delle più moderne action cam, fondamentali per la realizzazione di time-lapse di spazi aperti e chiusi, hyper-lapse e slowmotion per dare diversi tipi di dinamismo al video, ed ovviamente anche per la loro praticità nel trasporto.

Il mercato delle action cam è attualmente diviso tra due principali competitors: la GoPro HERO7 Black, uscita a settembre 2018, e la DJI Osmo Action, uscita a maggio 2019; sebbene quest’ultima sia stata progettata dall’azienda cinese DJI appositamente per spodestare dal trono la rivale GoPro, leader del settore, secondo noi non sono riusciti nel loro intento, ma dipende dai punti di vista.

Se analizziamo le specifiche tecniche, dal lato video/risoluzione ci accorgiamo che le due action cam hanno una potenza uguale: entrambe consentono la registrazione da 720p al 4K, con l’unica differenza che la GoPro HERO7 Black ha anche 960p, 240 e 120 fps; dal punto di vista della stabilizzazione, entrambe le videocamere dispongono di EIS, Electronic Image Stabilization, un software che consente a queste due macchine di elaborare i diversi fotogrammi, sovrapporli e trovare un baricentro comune per poter stabilizzare la clip, praticamente il lavoro che svolge il gimbal. Nonostante questa premessa, il software HyperSmooth di cui dispone GoPro risulta più affidabile dai primi test rispetto a Rock Steady di DJI, grazie ai suoi algoritmi avanzati.

Vista così, sembra un po’ troppo ambizioso da parte della DJI Osmo Action competere con la rivale, cambiamo quindi punto di vista. La grande novità che ha introdotto l’azienda cinese è l’inserimento di un secondo schermo nella parte anteriore della camera, per consentire un controllo maggiore nelle riprese in soggettiva stile “selfie”, un dettaglio che non è passato inosservato a chi fruisce delle action cam per realizzare video personali, come appunto di viaggi o vacanze, dove il punto di vista soggettivo è l’elemento dominante. Tirando le somme quindi, questa novità insieme al prezzo leggermente più competitivo ed un design più accattivante rispetto alla rivale, consentono alla DJI Osmo Action di essere considerata più indicata per un pubblico amatoriale, che ama divertirsi smanettando con il proprio “giocattolo”; di riflesso, se siete dei professionisti ed avete bisogno di una macchina divertente e versatile, non rinunciando alla sicurezza e all’affidabilità, vi consigliamo GoPro HERO7 Black.

Loading ha deciso di puntare su queste fantastiche action cam, che sono state utilissime nella nostra ultima trasferta a Firenze. Abbiamo raccolto in un breve video una serie di clip dal nostro ultimo lavoro per farvi vedere di cosa è capace questa camera, noi personalmente siamo ancora stupiti, e voi?

Ginevra Nardi

Project Manager

Le ultime Notizie

Final Cut Pro X vs. Adobe Premiere Pro: il punto di vista di Loading su quale software per l’editing video è meglio usare

C’è da sempre dibattito nel mondo della tecnologia e dell’editing video, e sicuramente uno dei temi principali è sul software da utilizzare. Final Cut Pro X e Adobe Premiere Pro sono gli strumenti professionali più usati per questo tipo di lavoro ed entrambi hanno i loro accaniti fan. Ma se volessimo prendere una decisione obiettiva su quale […]
colore nel marketing loading

I colori dei loghi e marchi aziendali: Loading vi spiega tutti i significati che ci sono dietro

Con una semplice ricerca su Google ci si può rendere facilmente conto di quanti siti permettano di realizzare un logo, spesso anche gratis. Molti trascurano quanto sia importante creare un’immagine forte del proprio brand e il potenziale che si cela dietro un piccolo accumulo di pixel: vi basta pensare che ad oggi il marchio “Coca-Cola” […]

Vacanze e lavoro, un’idea di Loading per affrontare efficacemente il rientro dalle ferie estive

Anche se ormai siamo tutti rientrati nei nostri uffici, ed abbiamo già oltrepassato il confine immaginario del “primo settembre” che pone virtualmente fine all’estate, sfidiamo chiunque a sentirsi già da ora carico di energie per affrontare un nuovo anno di duro lavoro. Lavoro e vacanza è da sempre un binomio che dialoga e litiga allo […]

SEGUICI SUI SOCIAL

Resta aggiornato sulle ultime novità di Loading

   

Loading srls © 2021 - Partita Iva 14127161009

SEGUICI SUI SOCIAL

Resta aggiornato sulle ultime novità di Loading